Libere di essere donne - Mostra di Dora Puntillo

Stampa

“Essere donna è così affascinante. È un’avventura che richiede tale coraggio, una sfida che non annoia mai. Avrai tante cose da intraprendere se nascerai donna. Infine avrai da batterti per dimostrare che dentro il tuo corpo liscio e rotondo c’è un’intelligenza che chiede d’essere ascoltata.” (Oriana Fallaci)

Libere di essere donne

Nella mia ventennale attività ho ritratto tantissimi volti femminili, di tutte le età. Molte copie d’autore, tante creazioni originali e tantissimi ritratti. Cercare di afferrare un istante, un anelito dietro un sopracciglio inarcato o un sorriso appena accennato… Non c’è nulla di più seducente! Fermare una persona fra milioni di altre, con la speranza di aver colto un frammento della sua anima. Qualcosa di unico. Guardarvi dentro.

In un momento storico come quello in cui viviamo, segnato dalla crisi dei valori e della famiglia e dalla persecuzione contro le donne - schiave dei loro stessi compagni, disprezzate, spesso maltrattate, guardare più da vicino, accostarsi, significa cercare nel fondo di ognuno la sua speranza. La voglia di credere nel cambiamento. E il cambiamento richiede un ritorno alle virtù più semplici come la tenerezza e l’accoglienza.

Pertanto la mia mostra vuol essere un omaggio alle donne!! Alla bellezza che si accompagna ad un’intelligenza riflessiva ed attiva, curiosa e positiva. Dolce ma combattiva. Donna, che affronta la vita con coraggio ed entusiasmo. Libera di essere se stessa. Sempre. In mostra presso il Chiostro del Museo di Santa Parasceve a Ginosa, dal 1 al 12 agosto dalle ore 19.00 alle 22.00.